Pubblicato: Mar, Marzo 20, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Inter, Spalletti: "Bravo Sampaoli, lo lasci sempre a casa Icardi"

Inter, Spalletti:

E soprattutto interista: io sono interista da quando ero piccolo perché giocavo alla Play Station e prendevo sempre l'Inter, sempre. Non gli abbiamo concesso niente, il collettivo ha funzionato e abbiamo voluto la vittoria a tutti i costi. Oggi penso che la qualità si sia vista poi ci sono momenti nei quali si può migliorare sicuramente e il mister poi sa gestire questi momenti, ci ha provocato un po' ed oggi abbiamo dimostrato che la qualità ce l'abbiamo.

Infine l'endorsement per Gaetano Micciché, destinato a diventare presidente di Lega: "Non lo conosco personalmente, ma so che è un grande banchiere, una persona di spessore". Andare a rimetterci mano sarebbe altro tempo perso, per cui pensiamo alla prossima partita. I quattro gol di Icardi? Difficile che si possa smuovere la colonna vertebrale difensiva, con Viviano-Silvestre e Ferrari che hanno poche alternative di pari livello.

Al termine della gara, queste le parole pronunciate ai microfoni dei giornalisti da Luciano Spalletti: "E' servita la mia provocazione?" Il rendimento in casa fino a questo punto della stagione era stato di alto livello, ma contro l'Inter i blucerchiati sono stati sovrastati nei duelli singoli e nell'organizzazione collettiva, come evidenzia il pesantissimo 0-5 finale. Siamo lì a giocarci qualcosa ma sono emerse difficoltà, questo non deve accadere. Si vede che era destino che arrivassi a 103 a Marassi. Una partita con l'approccio giusto dal primo minuto e poi si è visto il risultato.

More news: Capolavoro di Vincenzo Nibali, vince la Milano Sanremo

Anche Quagliarella non cerca alibi: "Oggi per noi doveva essere la partita del riscatto dopo la brutta figura col Crotone". Le aspettative non sono all'altezza della tara.

Rafinha 7: il giocatore che ancora mancava a questa squadra, l'intesa con i compagni cresce e la condizione fisica anche e le sue giocate pesano, si procura il rigore, è l'anello di congiunzione che mancava. Forse dovrò riazzerare le gerarchie, dare nuovi spazi per la competizione per trovare nuove motivazioni. "Dobbiamo misurarci anche con noi stessi e il campionato dimostrerà il valore tecnico, fisico e mentale della squadra e del suo allenatore".

Come questo: