Pubblicato: Lun, Marzo 19, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Russia, Putin rieletto presidente: oltre il 70%

Russia, Putin rieletto presidente: oltre il 70%

Ma alla fine Vladimir Putin potrebbe stravincere. Ovvero almeno il 70% delle preferenze con almeno il 70% dell'affluenza. Per convincere gli elettori ad andare a votare ha organizzato massicce campagne promozionali "pop", organizzato referendum locali e centinaia di concerti fuori dai seggi, oltre che banchetti in cui si potranno comprare alimenti tipici.

Lunghe file all'estero per votare - I russi residenti all'estero hanno risposto al richiamo della madrepatria e si sono recati in massa ai seggi allestiti presso le missioni diplomatiche russe. Stando all'agenzia di Stato russa Tass, centinaia di agenti delle forze di sicurezza e membri del movimento nazionalista ucraino hanno bloccato l'accesso all'ambasciata russa a Kiev sin da sabato sera, controllano i passaporti e permettono l'ingresso nell'edificio solo ai diplomatici; restrizioni analoghe sono state segnalate al di fuori dei consolati generali a Odessa, Kharkov e Lvov.

Il ministero degli Esteri l'ha definita una mossa "illegale" e la Commissione Elettorale Centrale ha promesso di lamentarsi ufficialmente con l'Onu e altre organizzazioni internazionali. Nelle considerazioni di Lera, rientra anche il ritorno della Crimea alla Federazione Russa, celebrato dal concerto sulla Piazza Rossa, e il confronto esploso tra la Russia e l'Occidente:"Ora tutti si riferiscono a noi in modo negativo, ma noi non siamo così". Putin, che non ha mai mostrato particolare passione per i periodi pre-elettorali, ha raggiunto quest'anno dei livelli di disinteresse visti raramente in passato.

La domanda, a questo punto, sorge spontanea. Come pure l'associazione indipendente Golos, che da anni monitora le elezioni in Russia. Il dato finale dell'affluenza é stata pari al 63,7 per cento.

More news: C'è Posta per te: ospiti e anticipazioni puntata 17 Febbraio

La paura di rischio brogli è alta e blogger anti-Putin Alexei Navalny ha già "sguinzagliato" 70 mila osservatori per verificare la correttezza dei voti. "I soldati e gli impiegati pubblici hanno votato di mattina, adesso gli imbroglioni si daranno da fare", ha fatto sapere su Twitter. La candidata europeista Ksenia Sobchak, invece, si ferma all'1,39%.

Aperte le urne in Russia per le elezioni presidenziali. La gustosissima zuffa è andata avanti per mezz'ora.

A dirla tutta sono successi quantomeno discutibili, perché Putin si è messo nelle mani degli iraniani in Siria e non può avanzare né arretrare in Ucraina, ma sono comunque gli unici che può vantare, perché per il resto il tasso di povertà in Russia ha ricominciato a salire, le infrastrutture (comprese quelle mediche e scolastiche) sono in uno stato pietoso e lo stato è uno dei più corrotti del mondo.

Come questo: