Pubblicato: Mer, Marzo 14, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Oms, in futuro possibile epidemia di una malattia sconosciuta: la Disease X

Oms, in futuro possibile epidemia di una malattia sconosciuta: la Disease X

La lista Blueprint. L'Organizzazione Mondiale della Sanità pubblica annualmente la "Blueprint list of priority diseases" cioè una lista che aiuta a determinare su quali malattie e patogeni dovrebbe concentrarsi la ricerca per evitare un'emergenza per la salute pubblica.

Anthony Fauci, direttore dell'Istituto nazionale statunitense per le allergie e le malattie infettive, ha affermato: "In questi casi, si lavora di esperienza: non ci aspettavamo il virus Zika, non ci aspettavamo Ebola: nella maggior parte dei casi dobbiamo fronteggiare delle emergenze che nemmeno immaginavamo".

Esperti virologi, batteriologi e infettivologi dell'OMS si sono riuniti lo scorso 7 febbraio nella sede di Ginevra per valutare e considerare le malattie con potenziale epidemico.

More news: Lazio, rissa sfiorata tra Nani ed un tifoso

"La malattia X rappresenta la consapevolezza che una grave epidemia internazionale potrebbe essere causata da un agente patogeno attualmente sconosciuto, afferma l'Oms". La malattia x si va ad aggiungere alle altre otto meglio conosciute al momento tra cui l'Ebola, la Sars e la Zika, tutte malattie a rischio globale.

Ciò che sembra più grave, in realtà, è che non si tratterebbe di un virus naturale, ma piuttosto potrebbe derivare da una sperimentazione condotta in laboratorio da alcuni ricercatori. Per uno dei consiglieri dell'OMS, Koopmans,"l'intensità del contatto umano e animale sta crescendo sempre di più con lo sviluppo del mondo, e questo rende più facile l'emergere di nuove malattie"; "i viaggi e i commerci attuali inoltre rendono più facile la diffusione di virus" ha aggiunto. Nella lista di malattie potenzialmente pandemiche per cui non esistono ancora armi di difesa, l'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità - World Healt Organization) ha inserito per la prima volta la voce 'disease X', una malattia misteriosa che sarebbe in grado di uccidere milioni di persone in tutto il mondo. A questo proposito è appena stato lanciato il Global Virome Project, che in dieci anni intende mappare il materiale genetico dei virus esistenti. Dati dalle passate epidemie indicano che potrebbero esserci 1,67 milioni di virus ancora da scoprire, capaci di infettare mammiferi e uccelli.

Si può parlare quindi di procurato allarme? Si opererà attraverso progetti di ricerca mirati e protocolli per una più agile condivisione delle informazioni.

Come questo: