Pubblicato: Lun, Marzo 12, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

Sei Nazioni: l'Italia non riesce ad emergere, il Galles vince 38-14

Sei Nazioni: l'Italia non riesce ad emergere, il Galles vince 38-14

Al 16′ esce anche Mbandà a causa di un infortunio riportato in precedenza (al suo posto Licata), mentre pochi minuti dopo il Galles andrebbe in meta per la terza volta con Gareth Davies, ma il mediano di mischia parte davanti a Evans al momento del grubber dell'ala.

More news: Roma, allarme buche: c'è "piano Marshall"

Confermata per il resto l'ossatura della Nazionale vista sin dal primo turno del 6 Nazioni, mentre in panchina il flanker delle Fiamme Oro Giovanni Licata potrebbe fare il proprio esordio assoluto nel 6 Nazioni, centosettantasettesimo Azzurro a scendere in campo in un match del Torneo. L'Italia reagisce e al decimo trova la meta con Minozzi, ottima la sua azione individuale sulla sinistra, Allan trasforma per il 14 a 7. Sul 14-7 ci sono state due occasioni di ridurre ulteriormente lo svantaggio grazie a due punizioni, ma sulla prima si è preferito andare in touche (sprecando poi l'occasione) e sulla seconda Allan ha calciato largo. I Dragoni sono andasti in meta altre due volte, con North (67') e Tipuric ('71), che avrebbero potuto essere tre o quattro con quelle annullata al devastante Parkes (63') e di nuovo a North, la seconda meta di Bellini al '76 ha vuto solo il merito di ridurre il passivo e dimostrare che comunque gli azzurri non hanno voluto mollare fino all'ultimo. Il Galles invece non sbaglia dalla piazzola, al 36esimo Anscombe da posizione favorevole centra i pali per il 17 a 7. Si va al riposo con l'Italia ancora in partita. L'Italia ha iniziato il secondo tempo con un giocatore in più, per via del cartellino giallo dato al gallese Liam Williams, ma non è riuscita a sfruttare la superiorità numerica e ha subito la terza meta della partita poco dopo la ripresa.

Come questo: