Pubblicato: Ven, Marzo 09, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Sciopero: caos nelle cittàfermi treni, aerei, taxie trasporto pubblico locale

Sciopero: caos nelle cittàfermi treni, aerei, taxie trasporto pubblico locale

L'Atm, l'azienda del trasporto locale di Milano, ha dichiarato che saranno a rischio le corse di treni, metro e bus dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Abbiamo contattato l'ufficio stampa di Trenord per chiedere chiarimenti e ci è stato risposto che i viaggiatori in caso di sciopero non devono considerare solo la fascia oraria "protetta", ma devono sempre consultare l'elenco dei servizi minimi garantiti, ovvero i treni che sicuramente viaggiano.

Giornata delicata, quella di giovedì 8 marzo 2018, per chi dovrà spostarsi a bordo dei treni. Disagi sulle ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, chiusa la Roma-Lido, problemi alle linee periferiche gestite dalla società Roma Tpl. Si annuncia il rispetto delle fasce di garanzia, per quanto riguarda Trenitalia lo sciopero dovrebbe escludere i treni le Frecce. Per i servizi ferroviari metropolitani: la circolazione lungo il sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e il sfmA Torino-Aeroporto-Ceres sarà garantita da inizio servizio alle 8:00 e dalle 14:30 alle 17:30. Nella notte tra il 7 e l'8 marzo non sarà invece garantito il servizio delle linee notturne e della linea 913. Sarà, inoltre, garantito (tramite il "Leonardo Express" o tramite autobus sostitutivo) il collegamento da e per l'aeroporto Leonardo Da Vinci di Roma Fiumicino. Durante lo sciopero il servizio Regionale, Suburbano, Aeroportuale, così come la lunga percorrenza di Trenord, potrebbero subire ritardi, variazioni e/o cancellazioni. Stessi orari anche per i bus extraurbani e regionali di Cotral, mentre per quanto riguarda i treni regionali saranno garantiti solo i servizi essenziali nelle fasce di garanzia 6-9 e 18-21.

More news: Cattelan e la battuta sulla canzone di Sanremo. Ermal Meta risponde piccato

Italo prevede scioperi fino alle 21:00 di giovedì 8 marzo. La lista è consultabile a questo link. Anche il Cub sanità e i Cobas sanità, università e ricerca hanno proclamato una protesta con astensione per l'intero turno mentre nella Capitale, per iniziativa delle rappresentanze sindacali unitarie, si fermeranno i lavoratori dei servizi anagrafici e a proclamare un'astensione di 24 ore anche i Cub di tessili ed edili.

SCUOLE - Domani saranno a rischio anche le lezioni nelle scuole: i sindacati SLAI COBAS, USI, USI-AIT, USB (ha aderito USI SURF) hanno indetto per l'intera giornata uno "sciopero generale in tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi", compreso quindi il comparto scuola.

Come questo: