Pubblicato: Gio, Marzo 08, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Kim Jong-un disposto a portare avanti il dialogo tra le due Coree

Kim Jong-un disposto a portare avanti il dialogo tra le due Coree

La presidenza sudcoreana e il Partito democratico di Corea del presidente Moon Jae-in hanno ribadito questa settimana, dopo la visita della coalizione di alto livello nordcoreano nel paese, che la ripresa dei colloqui militari è essenziale per placare le tensioni lungo il confine militarizzato tra le due Coree.

Un dialogo diretto con gli Usa - La Corea del Nord vuole il dialogo diretto con gli Usa e offre la 'moratoria' delle sue attività sul nucleare e i missili per l'intero periodo dei colloqui.

Gli incontri di Pyongyang sono stati i primi tra le due Coree da quando Kim Jong-Un e' salito al potere alla fine del 2011. Il capo della sicurezza nazionale Chung Eui-yong e il capo dei servizi di intelligence Suh Hoon si sono recati nella capitale della Corea del Nord per convincere Kim ad avviare colloqui con gli Usa su un piano di denuclearizzazione, in modo tale da scongiurare un conflitto sanguinolento. Il presidente americano lo ha detto dallo Studio Ovale, dove sta incontrando il premier svedese Stefan Löfven. "La parte nordcoreana - ha riferito - ha affermato chiaramente l'impegno alla denuclearizzazione della penisola dicendo che non ci sarebbe alcuna ragione di possedere armi atomiche se la sicurezza del regime fosse garantita e la minaccia militare contro il Nord fosse rimossa". "Per sopravvivere, la Corea del Nord deve svilupparsi economicamente, e questo fin dall'inizio era la sua promessa" ha detto la studiosa.

In Corea del Nord primo incontro tra Kim Jong Un e una delegazione proveniente da Seul.

More news: Ecco come truccano le elezioni all'estero

L'annunciato summit dei due leader ad aprile sarà il terzo del genere dopo quelli frutto della "sunshine policy" del 2000 e del 2007 ai tempi di Kim Jong-il, padre del leader nordcoreano attuale. L'ha oggi lo stesso Chung Eui-yong, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Yonhap. Uno stop che perdurerà durante tutto il dialogo Nord-Sud.

E ha deciso di comminare nuove sanzioni a Pyongyang.

Nonostante gli accordi di non proliferazione nucleare vigenti, ma non ratificati da molti, negli ultimi anni si è assistiti ad un vero e proprio boom del settore delle armi nucleari: "Riteniamo di entrare in una rinascita missilistica", ha dichiarato Ian Williams, direttore associato presso il Centro di studi strategici e internazionali. La delegazione sudcoreana si tratterrà a Pyongyang per 2 giorni.

Come questo: