Pubblicato: Mar, Marzo 06, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

TMW - Roncaglia ricorda Astori: "Che uomo, capitano anche senza fascia"


"Ci sono delle ipotesi per ciò che riguarda il recupero", ha detto Malagò. Lo spettacolo non doveva e non poteva continuare, non con un tale groppo in gola: la decisione di non giocare ha messo d'accordo tutti, a partire dai tifosi che hanno mostrato da subito - così come chi ha conosciuto il capitano della Fiorentina - commozione e partecipazione.

Nonostante gli innumerevoli controlli effettuati sul calciatore, l'imprevisto è dietro l'angolo e l'organismo a volte fa sorprese non gradite.

Oltre alla passione per il calcio, Astori era molto sensibile anche ai temi sociali, tanto che il presidente di Save the children, Claudio Tesauro, lo ha ricordato sottolineando che "dal suo ingresso nel club viola, Davide Astori è stato sempre partecipe e ha sostenuto le iniziative a supporto della nostra organizzazione, con entusiasmo e grande sensibilità".

More news: Lazio-Juve, formazioni ufficiali: Dybala con Mandzukic, gioca Luis Alberto

Nonostante Astori risultasse essere in perfetta forma, qualcosa sul suo corpo si è fermato, seppur a riposo e non sotto sforzo.

Il mondo del calcio e dello sport italiano sono in lutto per questa incredibile perdita. Aveva incontrato Davide Astori durante una festa di amici nel 2013 da allora non si erano più lasciati. Ha poi aggiunto: "In via ipotetica, con l'autopsia si potrebbero trovare delle spiegazioni, come una malformazione cerebrale o una malattia cardiaca rara non diagnosticabile". Il simbolo di una squadra giovane ma ambiziosa. Intanto, la procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. Doping? Non c'entra niente. "Ti ringraziamo per quello che hai dato a Firenze, il tuo esempio non morira' mai, rimarra' indelebile nel tempo". Senza considerare quelli che avevano giocato con lui in Nazionale e chi lo conosceva come avversario leale e professionista esemplare.

La compagna di Davide Astori, Francesca Fioretti, partita da Firenze dopo la tragica notizia della sua morte, è arrivata all'obitorio di Udine nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 4 marzo, seduta sul sedile posteriore di una monovolume; capo chino e gli occhi gonfi di pianto.

Come questo: