Pubblicato: Mar, Marzo 06, 2018
Tecnologia | Di Ricario Cosma

Elezioni politiche 2018, i risultati nel Collegio Milano 1 del Senato

Elezioni politiche 2018, i risultati nel Collegio Milano 1 del Senato

E la fotografia che consegnano i dati che arrivano dalle sezioni di tutta Italia, quando ormai lo spoglio ha superato il 60% al Senato e oltre il 40% alla Camera. Movimento 5 Stelle, Centrodestra, Centrosinistra: tra queste tre forze si muove (forse) il vincitore che da questa sera alle ore 23 potrebbe uscire dai primi exit poll. Sotto le aspettative anche il risultato di Liberi e Uguali con i leader Grasso, Boldrini e D'Alema che arrivano solo quarti nei loro collegi. La maggioranza necessaria, senza contare i senatori a vita, è di 158 voti su 315 eletti. Al Nord il primo partito è la Lega Nord, che si pone a capo della coalizione di centrodestra. Dalla protesta della Femen a seno nudo nel seggio in cui ha votato Berlusconi; alle lunghe code che si sono verificate in diversi seggi, "colpa" del bollino antifrode; passando per eventuali "brogli" nel voto estero denunciati dalle Iene.

Stando ai primi dati delle proiezioni infatti alla coalizione di Centrodestra verrebbero assegnati tra i 225 e i 265 seggi.

More news: Giorgia Meloni a piazzale Loreto: il fotomontaggio choc del consigliere Pd

Mentre a questo link trovate l'esatto fac-simile della scheda elettorale di Camera e Senato, è giusto ricordare che a queste Elezioni Politiche 2018 si corre per la prima volta con la nuova legge elettorale del Rosatellum bis. Nel dettaglio: Lega con il 13-16% è in vantaggio rispetto a Forza Italia al 12,5-15,5%, Fdi 3,5-5,5, Noi per l'Italia 1-3%.

Mentre il Partito Democratico si attesta tra il 21% e il 23% (il principale alleato del Pd, +Europa, è intorno al 3%). A LeU tra 7 e 11 agli altri tra 0 e 2. Su Rai 1 alle 22.45 su Rai 1 andranno in onda lo Speciale Porta a Porta dedicato alle Elezioni 2018 condotto da Bruno Vespa, in collaborazione con il TG1. Gli scissionisti di Liberi e Uguali rischiano di non entrare in Parlamento, come tante volte è avvenuto nelle ripetute storie delle scissioni a sinistra.

Come questo: