Pubblicato: Lun, Marzo 05, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Piazza Affari volatile nel breve. Titoli buy e sell dopo il voto

Piazza Affari volatile nel breve. Titoli buy e sell dopo il voto

L'FtseMib, il paniere dei titoli più importanti di Milano, mezz'ora dopo l'avvio delle contrattazioni perde l'1,13%. L'indice Ftse Mib invece, pur avendo tentato un recupero dai minimi che lo ha portato fin poco sopra la soglia dei 21.800 punti, vede appesantirsi nuovamente il suo bilancio, fotografato negli ultimi minuti in area 21.600, con un ribasso dell'1,45%.

Le altre Piazze del Vecchio Continente sono guidate da Francoforte (+0,7%), trainata dall'accelerazione alla formazione di un governo, con il via libera dell'Spd alla grande coalizione.

Il risultato delle elezioni politiche che prospetta una scenario di forte rischio di ingovernabilità preoccupa la Borsa.

A rispondere a queste domande sono gli analisti di Mediobanca Securities che avevano già messo in conto la volatilità che sta interessando quest'oggi Piazza Affari, spiegando che la stessa potrebbe proseguire nel breve, complici le due sorprese venute fuori dalle elezioni e non prezzate dal mercato, ossia i risultati conseguiti dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega.

Dopo il voto Piazza Affari in calo.

More news: Striscia la Notizia: nuova prova audio di Nadia Rinaldi sul canna-gate

ORE 6.30 - Il primo partito scelto dagli italiano è lontano dall'ottenere una maggioranza alle Camere che gli permetterebbe di avere i numeri per formare un governo.

Sul fronte opposto, una eventuale coalizione anti-euro che metta insieme Movimento 5 Stelle, Lega Nord e Fratelli d'Italia, significherebbe uno stop alle riforme di stampo europeista.

Quello che i mercati non volevano, ovvero forze "anti-sistema" al potere, è divenuto realtà e questo porterà, a a seconda di ciò che accadrà nei prossimi giorni, senza dubbio gli interlocutori del settore a prendere i dovuti provvedimenti.

In un quadro comunque di incertezza, e con i tempi dei negoziati politici che inevitabilmente si allungheranno, a risentirne sono i nostri titoli di Stato. Euro sotto 1,23 dollari.

Come questo: