Pubblicato: Dom, Marzo 04, 2018
Economia | Di Almiro De Bernardi

Aferpi: Calenda, si sblocca situazione, raggiunto importante risultato

Aferpi: Calenda, si sblocca situazione, raggiunto importante risultato

Positive anche le prese di posizione del mondo politico e istituzionale, a partire dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni: "Embraco sospende i licenziamenti".

"Sappiamo che il ministro ha presentato un testo in cui si conferma il congelamento dei licenziamenti 1 anno.Non firmeremo accordi che prevedono licenziamento", ha detto la segretaria Fiom Re David, parlando della vertenza Embraco. Lo dichiara l'Embraco in una nota in cui spiega di avere "presentato una nuova soluzione alternativa per sostenere i dipendenti di Riva di Chieri per un periodo di tempo più esteso, mantenendo le proprie attività operative fino alla fine del 2018".

More news: Cristina Parodi "sacrifica" la sorella, Domenica In silura Benedetta

"L'incontro di oggi al ministero - hanno ribadito i vertici dell'azienda - rappresenta un passo importante nell'ambito di un rinnovato spirito di collaborazione tra Whirlpool Corporation, i rappresentanti dei lavoratori, i sindacati e le istituzioni italiane a livello nazionale, regionale e locale". La soluzione-ponte trovata su Embraco, cioè sospendere per 9 mesi i licenziamenti, tale è: non è detto che a fine anno il processo di chiusura non riprenda, e in quest'eventualità non resterà che far ricorso all'intervento di Invitalia, con il nuovo fondo contro le delocalizzazioni, cioè una specie di cassa integrazione sotto diversa etichetta, in attesa di trovare il Samaritano disposto a rilevare impianto e personale una volta che la Whirlpool se ne sarà andata.

Si tratta, comunque, di un percorso tutto da costruire ma che può contare non solo sui fondi pubblici ma anche sul contributo della stessa Embraco. "Ottimo lavoro del ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda". "Il fatto che il 23 marzo non ci siano licenziamenti, ma che per tutto il 2018 i lavoratori abbiamo garantita la retribuzione è un fatto importante", commenta il segretario confederale della Cgil, Maurizio Landini. La manifestazione riguarderà 100mila tute blu ed è stat organizzato da Fiom, Fim e Uilm. LA UIL Palombella del sindacato Uil: "A Roma abbiamo firmato l'allungamento della procedura di licenziamento collettivo che non scadrà il 25 marzo ma alla fine del 2018". "La visibilità e le lotte che ci sono state hanno consentito che non ci siano licenziamenti il 26 marzo e questo sicuramente è un dato positivo, perché apre un ulteriore spazio di trattativa". "In questo caso abbiamo acquistato solo tempo senza dare nulla in cambio", ha aggiunto. "La sospensione dei licenziamenti è il risultato di questa lotta che deve continuare e continuerà".

Come questo: