Pubblicato: Sab, Marzo 03, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

L'AISM in piazza con "Benvenuta Gardensia!", un fiore per sostenere la ricerca

L'AISM in piazza con

I due fiori sottolineano lo stretto legame tra le donne e la sclerosi multipla, che colpisce la popolazione femminile in misura doppia rispetto agli uomini.

'. L'appuntamento è per il 3, 4 e 8 marzo in 5 mila piazze italiane, dove i circa 10 mila volontari mobilitati per la causa distribuiranno una pianta di gardenia o una di ortensia, o entrambe, con un contributo minimo di 15 euro l'una.

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, cioè con lesioni a carico del sistema nervoso centrale. Il 50% delle persone con SM è giovane: riceve la diagnosi quando ancora non ha compiuto i 40 anni, in un periodo della vita ricco di progetti e aspettative.

More news: Serie A, Malagò: "Presidenza, ho proposto Miccichè"

La sezione Ascom di Vittoria ha stipulato una partnership con l'Associazione italiana sclerosi multipla allo scopo di sensibilizzare i propri associati in vista delle giornate in cui si venderanno gardenie e ortensie il cui ricavato servirà per finanziare l'attività di ricerca. I sintomi associati alla malattia sono diversi: tra questi anche la difficoltà nel linguaggio, la riduzione di forza muscolare, di sensibilità, i disturbi cognitivi e nell'85% dei casi quello che è il sintomo più comune, definito anche il peggiore della malattia: "la fatica". A oggi esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita. Una terapia risolutiva non è ancora stata scoperta e per questo motivo tutti gli anni vengono organizzate iniziative per raccogliere fondi da investire nella ricerca, grazie alla quale nell'ultimo decennio sono stati fatti importanti passi in avanti e il trattamento è notevolmente cambiato: in tutto il mondo sono in corso numerosi studi allo scopo di sperimentare nuovi approcci alla malattia, per ottenere farmaci più efficaci e con scarsi effetti collaterali.

Oltre che nelle piazze attive nei prossimi giorni, la ricerca sulla sclerosi multipla potrà essere sostenuta fino all'11 marzo anche con un numero solidale (45567). Con la madrina di Aism, Antonella Ferrari, sostengono Gardensia: Chiara Francini, Paola Marella, Gaia Tortora, Francesca Romana Barberini, Marisa Passera, Alice Paba, Massimiliano Rosolino, Gianluca Zambrotta e Marino Bartoletti. L'iniziativa ha ricevuto il supporto fondamentale anche delle compagnie telefoniche Wind Tre, Tim, Vodafone, Coop Voce, Convergenze, Tiscali, Twt, PosteMobile e Fastweb.

Come questo: