Pubblicato: Sab, Marzo 03, 2018
Sportivo | Di Concetto Furlan

BENATIA, Juve? Prima credevo vincesse per gli arbitri

BENATIA, Juve? Prima credevo vincesse per gli arbitri

In questo senso aspettiamo lo scontro diretto, dove è decisamente verosimile pronosticare che già per allora la Juve si troverà davanti agli azzurri in classifica. Il difensore bianconero ha parlato di come vedeva la Juventus quando era alla Roma. "Grazie a tutto questo mi sento veramente bene oggi, ovviamente anche grazie alla società". Una sorta di intervista interna allo spogliatoio dalla quale sono emerse però alcune cose molto interessanti. Stories', ed i due giocatori della Juventus, che stanno fornendo un apporto importante ai campioni d'Italia, rendono al meglio i motivi per i quali la squadra di Massimiliano Allegri detti legge da anni.

More news: Roma, allarme Di Francesco: "Ho visto poca personalità"

Una dichiarazione vera, sincera, da parte sua, ma che non vuole di certo andare contro la sua ex squadra, dove disputò la stagione 2013-2014, ottenendo il riconoscimento di "Calciatore dell'anno" da parte dell'UTR (Unione Tifosi Romanisti), oltre a numerosi altri premi a livello inviduale. Matuidi conferma, esplicitando come gli siano stati di aiuto lui e il bosniaco Pjanić: "Devo dire la verità, mi avete dato una grande mano". La Juve riesce a vincere anche quando gioca male, perché ha una forza mentale non eguagliabile da nessuno. La mezzala transalpina era preoccupata dall'ottima partenza di Roma ed Inter. E Benatia svela un retroscena. Cosa ti ho detto io? Puoi vincere 7-8 partite, 9-10 partite, ma 38... Per i motivi di cui sopra. La Serie A è difficile, hai visto quanto è dura. "Qui vince solo chi raggiunge il top e lavora con il massimo impegno". Una sfida inedita per i bianconeri, mai rimasti così lontani dalla vetta per così tanto tempo come avvenuto nella corrente Serie A.

Come questo: