Pubblicato: Ven, Marzo 02, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Scandalo preti gay: autore del dossier ricevuto a Napoli

Scandalo preti gay: autore del dossier ricevuto a Napoli

Il comunicato diffuso precisa però che nel documento consegnato da Francesco Mangiacapra sui presunti casi di omosessualità, non ci sono episodi di pedofilia. Dopo la formalità, la Curia di Napoli farà partire il dossier di 1200 pagine verso le diocesi di appartenenza dei preti gay indicati da Mangiacapra e i rispettivi vescovi prenderanno le decisioni del caso. Tra le diocesi salernitane coinvolte, il più alto numero di religiosi interessati si trova a Teggiano, Campagna, Salerno, Acerno, Nocera, Sarno, Amalfi, Cava. L'escort ventottenne ha collaborato all'identificazione e allo smistamento del materiale da lui fornito.

Mangiacapra si è assunto la responsabilità in quanto autore di questo dossier ma ha spiegato che le sue non voglio essere accuse, essere omosessuale non è un reato, ma è moralmente ingiusto predicare da sacerdote compiendo certi atti.

More news: Serie A, Malagò: "Presidenza, ho proposto Miccichè"

Guarda alla sua diocesi, il cardinale Sepe, quella di Napoli ed elogia "i circa mille sacerdoti che lavorano, si sacrificano, si impegnano in Cristo e nella Chiesa". "Padre Ortaglio si è sentito leso per il peso di queste cose che ho documentato, che gli fanno male - aggiunge - questa è l'indole che dovrebbe avere un uomo di Chiesa in generale. Ad essi va il grato riconoscimento, e per questa generosa offerta di se stessi le nostre comunità non si sentano tradite!".

Mangiacapra ribadisce di battersi "per l'autodeterminazione e la libertà sessuale come base dei diritti civili, le mele marce nella Chiesa sono un ostacolo al progresso civile". E la visibilita' che ne deriva "e' relativa non a me in quanto persona, ma proprio alla causa ideologica che porto avanti". E, fa sapere, che sta circolando su WhatsApp, una lista, "a mia firma" che conterrebbe i nomi dei preti coinvolti: "Sono preti che non conosco e che, senza prove, si imputano come gay". Qualche sciacallo vuole usare il mio coraggio per infangare qualcuno. "E per questo non servono i nomi".

Come questo: