Pubblicato: Ven, Marzo 02, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Pil, Istat: nel 2017 al +1,5% top dal 2010

Pil, Istat: nel 2017 al +1,5% top dal 2010

Il Pil italiano ha registrato nel 2017 un aumento dell'1,5%, rialzo massimo dal 2010 (+1,7%). Si tratta, infatti, dell'incremento maggiore dal 2010, quindi da sette anni. Lo conferma il dato finale del PIL del 4° trimestre, che conferma la lettura preliminare ed appare in linea con le attese, posizionando l'economia d'Oltralpe avanti rispetto alle previsioni con una crescita brillante nel corso dell'intero anno.

Quanto poi al debito, da sempre punto dolente, i numeri di questa mattina indicano che in valore percentuale rispetto al Pil lo scorso anno si è chiuso a 131,5% da 132% del 2016, addirittura un decimo al di sotto dell'131,6% della stima ufficiale. Il dato fornito dall'Istat è lievemente migliore rispetto alle indicazioni del governo, che nella Nota di aggiornamento al Def aveva previsto un rapporto in calo al 131,6%.

More news: Huawei P20: svelate alcune specifiche tecniche di tutte e tre le varianti

L'avanzo primario (indebitamento netto meno la spesa per interessi) misurato in rapporto al Pil, è stato pari all'1,9% (1,5% nel 2016). Sono diminuiti debito pubblico e deficit. Comunicando il dato, l'Istat segnala che negli anni precedenti era stata pari al 43,3% nel 2014 e 43,2% nel 2015.

Ciliegina sulla torta, la discesa della pressione fiscale a 42,4% - minimo dal 2011 secondo la serie storica Istat - dopo il 42,7% del 2016. E questo fa scendere la pressione fiscale al 42,4%, contro il 42,7% del 2016.

Come questo: