Pubblicato: Ven, Marzo 02, 2018
Medicina | Di Gottardo Magnano

Il campione che porta la pizza ai clochard

Il campione che porta la pizza ai clochard

Gol agli avversari e pizze per i clochard. Mertens, soprannominato 'Ciro' è sempre più nel cuore dei tifosi napoletani. Infatti, come svela il Corriere della Sera, l'attaccante del Napoli, lontano dagli occhi dei riflettori, aiuta i senzatetto della città e non solo. Sa benissimo che Dries è sposato con Katrin, ma questo è il loro gioco speciale che le dà forza anche nei momenti più difficile della malattia.

In molti parleranno di gesti motivati dalla sola ricerca di visibilità, ma in realtà tutto ciò non è mai stato pubblicizzato dall'attaccante belga nei suoi numerosi interventi sui social e, infatti, nessuno lo aveva riconosciuto mai nelle sue scorribande benefiche nelle gelide notti di Napoli. I due insieme hanno risollevato il rifugio di Ponticelli dove vengono ospitati cani abbandonati.

More news: Milan, Gattuso: "Nei prossimi 15 giorni ci giochiamo la stagione"

Niente spettacolarizzazione, solo testimonianza di un esempio positivo che è proprio quello che Dries Mertens vuole essere.

Certo, Mertens non ha mai cercato notorietà con un gesto del genere anzi, l'unico obiettivo era quello di regalare un sorriso a chi non ha niente, un po' di solidarietà alla gente di Napoli che ha più bisogno di calore. Nonostante il fisico non lo assista ha interpretato il ruolo da falso nove come capita da anni nel Barcellona dove senza un riferimento centrale Pedro, Villa, Messi e tanti altri hanno svolto il ruolo di punta centrale che si muove verso il centrocampo. Giocatore rapido e dotato di tecnica può cambiare la partita grazie alla sua tecnica e alla velocità nell'inserirsi al centro delle difese avversarie. Le sue prestazioni non sono passate inosservate, tanto che lattaccante è finito nel mirino dellAtletico Madrid, che vedono nel belga lerede ideale del fuoriclasse francese Antoine Griezmann, destinato ad andare via a fine stagione.Mertens, però, non è campione solo sul campo, ma anche fuori.

Come questo: