Pubblicato: Gio, Marzo 01, 2018
Esteri | Di Evidio Veneziano

Neve e rischio gelate in Sardegna, stato d'allerta della Protezione civile

Neve e rischio gelate in Sardegna, stato d'allerta della Protezione civile

Una depressione presente sul Mediterraneo continua ad alimentare condizioni di marcata instabilità che coinvolgerà domani le estreme regioni meridionali dell'Italia.

La Protezione Civile della Regione Campania ha emesso un nuovo avviso di criticità meteo per "anomalia termica negativa" a partire da questa sera. Inoltre, le gelate interesseranno tutte le quote durante la notte e dureranno fino a domani. Tuttavia potranno verificarsi precipitazioni nevose fino al mattino, e successivamente a prevalente carattere di pioggia o di locale rovescio. In particolare, si prevedono nevicate a quote superiori ai 300 metri e localmente anche in pianura con gelate persistenti.

Permane inoltre l'allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell'Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

More news: Rio Open 2018, Fognin batte Bedene in rimonta: ora la semifinale

L'incontro sarà finalizzato a fornire un quadro della situazione meteorologica attesa - caratterizzata da un generale abbassamento delle temperature, straordinario rispetto alla media stagionale - e a verificare l'attivazione preventiva delle componenti e strutture operative del Servizio nazionale della protezione civile. Se il tempo dovesse migliorare nelle prossime ore, la situazione potrebbe ritornare alla normalità.

Il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Bulciago ha organizzato per i mesi di febbraio e marzo un corso interno di formazione, per tutti i volontari ai fini di ottemperare a quanto previsto dal D.lgs 81/2008, dal decreto 13 Aprile 2011.

Come questo: