Published: Dom, Febbraio 11, 2018
Medicina | By Gottardo Magnano

Sos medici: 45 mila in pensione entro 5 anni

Sos medici: 45 mila in pensione entro 5 anni

Gli italiani saranno condannati a restare senza amici di famiglia visto che nei prossimi cinque anni ci sarà una vera e propria emorragia con 45000 pensionamenti che riguarderanno sia i medici di famiglia che i medici del Servizio Sanitario Nazionale. Sono 45mila i medici che nel complesso, in cinque anni, usciranno dal mercato del lavoro.

More news: L'isola dei famosi, le rivelazioni choc del marito di Eva Henger

Il problema, secondo le organizzazioni sindacali, è che le uscite previste non saranno bilanciate da nuove assunzioni. L'allarme è stato lanciato dal segretario nazionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg), il dottor Silvestro Scotti. A questo punto la figura e la presenza del medico di medicina generale appare impotente per promuovere il vero cambiamento e allora, coraggio, chi vuole rottamare la medicina di famiglia si faccia avanti a viso scoperto e non come un ladro che ruba a piccole quantità per non essere scoperto. Sicilia, Campania, Lazio e Lombardia le regioni che registreranno, sia nel breve sia nel lungo periodo, le maggiori sofferenze. "Per poter continuare a garantire ai cittadini italiani il diritto di essere curati tutti nello stesso modo devono essere garantiti investimenti economici sul numero e sulla qualità della formazione dei medici di medicina generale, sul personale sanitario e amministrativo nei nostri studi, sulle tecnologie - prosegue -". Con l'entrata in vigore dell'accordo integrativo regionale firmato pochi giorni fa da FIMMG, SNAMI, SMI e altri un medico di famiglia potra' in alcuni casi avere fino a 2000 assistiti, ma questo non sara' sufficiente. E in ospedale sarà un'impresa trovare chirurghi, ginecologi, pediatri e internisti, le categorie maggiormente a rischio di estinzione. Se il numero rimarrà costante ci saranno non più di 11.000 nuovi medici. I medici "mancheranno - conclude - perché saranno scappati all'estero, mentre per l'Italia si spalancheranno le porte del discount dei Balcani, ove i medici locali aspettano con ansia di trasferirsi nel nostro Paese in cerca di redditi maggiori". Nel 2022, infatti, in Campania andranno in pensione, e dunque verranno a mancare, 1619 medici, in Lazio 1313, in Lombardia 1802 e in Sicilia 1396. "Al momento non sappiamo quando saranno banditi i concorsi dalla Regioni e quanti saranno i posti a disposizione, considerando anche il fatto che in diverse Regioni ancora in atto il blocco del turn-over parziale o totale", e questo quanto fatto sapere dal vicesegretario Nazionale anaao Carlo Palermo. "Appare ridicolo - sottolinea - che nessuna forza politica che aspira a governare si impegni sul tema dell'assistenza territoriale".

Like this: